Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: PEP-Web Archive subscribers can access past articles and books…

PEP-Web Tip of the Day

If you are a PEP-Web Archive subscriber, you have access to all journal articles and books, except for articles published within the last three years, with a few exceptions.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Veltri, P. (1962). Le difese psichiche. Rivista Psicoanal., 8(1):25-56.
    

(1962). Rivista di Psicoanalisi, 8(1):25-56

Le difese psichiche

Pietro Veltri

Nella sua originaria accezione il termine “difesa” (lat. defensa) include il concetto di ostacolo, barriera, limite ed anche, ma non necessariamente, quello di “attività” diretta a proteggere un bene da un danno o a rintuzzare un'offesa. L'uso del termine “difesa” nel linguaggio psicoanalitico involge invece un significato specificamente dinamico di forza attiva contrapposta a un impulso, a una tendenza.

L'idea freudiana di una contrapposizione di forze “che si inibiscono l'una con l'altra, si combinano o entrano in compromesso tra loro alla base della vita psichica” è strettamente connessa con le acquisizioni della fisiologia al tempo di Ernst Bruecke (fisiologo e maestro di Freud) e con le ricerche della scuola di Helmotz che contribuirono alla prima formazione scientifica del fondatore della psicoanalisi .

Già da epoca anteriore, la fisica speculativa aveva concepito l'universo come un organismo formato da forze e attività organizzate in eterni conflitti, in polarità, di cui la mente umana doveva rappresentare necessariamente un riflesso. Scienziati e uomini di cultura ritenevano che la vita biologica e la organizzazione stessa della materia obbedissero ad una dialettica della natura, intesa - nel senso già delineato ab antiquo da Eraclito - come espressione armonica di una fondamentale opposizione di contrari.

(1) Sommario della trattazione dedicata ai meccanismi psichici di difesa nel Corso svolto, in Milano, nella sede dell'Istituto di Psicoanalisi, dall'ottobre 1961 al giugno 1962.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.