Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To access PEP-Web support…

PEP-Web Tip of the Day

If you click on the banner at the top of the website, you will be brought to the page for PEP-Web support.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Hautmann, G. Fossi, G. (1972). Oscillazioni PS<–>D (integrazione-disintegrazione) nel materiale analitico. Rivista Psicoanal., 18(1):211-213.
    

(1972). Rivista di Psicoanalisi, 18(1):211-213

Oscillazioni PS<–>D (integrazione-disintegrazione) nel materiale analitico

G. Hautmann e G. Fossi

Il seminario, dedicato alle oscillazioni integrazione-disintegrazione nel materiale analitico, è stato preceduto da un chiarimento, nel quale il relatore ha precisato che il titolo, consegnato alla Commissione Scientifica in epoca anteriore a quella dell'effettiva stesura dell'elaborato, tradiva parzialmente la sostanza dell'esposizione, che invece sarebbe stata soprattutto rivolta ad un materiale clinico ritenuto adeguato ad illustrare i fenomeni descritti da Meltzer ne Il processo psicoanalitico.

Questo materiale riguardava il caso di una bambina psicotica di 7 anni e _, attualmente all'inizio del terzo anno di trattamento. La “stranezza” del comportamento della bambina, già presente nei primi due anni di vita, si era aggravato, a detta dei genitori, attorno ai 26 mesi di età, quando, dopo la nascita di un fratellino, erano comparse incontenibili e ripetute crisi di pianto e di collera, accompagnate da un rifiuto ad alimentarsi. All'epoca della prima visita erano evidenziabili stereotipie, neologismi, confabulazione, linguaggio personale, assenza quasi completa di apprendimento alla lettura e alla scrittura, con un'attività ludica improntata ad isolamento e perseverazioni.

L'intervista preliminare, la prima seduta d'analisi, la 101a seduta (dopo un'interruzione infrasettimanale), una particolare seduta del secondo anno d'analisi, rappresentavano i momenti privilegiati destinati ad illustrare quelle embricature che, durante lo svolgersi del processo analitico, si vengono, secondo Meltzer, a costituire tra confusione geografica (confusione tra il Sé e L'oggetto in quanto difesa dalla relazione con L'oggetto) e confusione zonale (confusione tra le parti del Sé come difesa dalla relazione introiettiva col seno).

Un secondo punto di riferimento teorico era fornito dal concetto di “narcisismo distruttivo onnipotente” elaborato da Rosenfeld nei lavori sulla reazione terapeutica negativa e sull'istinto di morte, nonché dal concetto di psichismo prenatale di Rascowski.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.