Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly go to the Table of Volumes from any article…

PEP-Web Tip of the Day

To quickly go to the Table of Volumes from any article, click on the banner for the journal at the top of the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Giannitelli, S. (1978). Il Sé creativo. Rivista Psicoanal., 24(1):129-159.

(1978). Rivista di Psicoanalisi, 24(1):129-159

Il Sé creativo

Sergio Giannitelli

La narrazione delle vicende che nell'autunno del 1944 posero fine al breve periodo (23 giorni) del possesso partigiano di Alba, si dipana sin dall'inizio in un filo di ricordi di Fenoglio che - dall'aver vissuto proprio quei fatti di tanta gente e nei suoi luoghi come la parte più sconvolgente e importante della sua intera esistenza (cosa da lui stesso ripetutamente confidata ai suoi intimi) - è sospinto instancabilmente a renderne testimonianza; a mettere cioè in opera una cronaca per quanti non mancheranno di accogliere la rinnovabile rappresentazione di un mondo e della sua valida storia.

Ma a questo legame con precisi fatti storici, nella narrazione subito s'aggiunge, non consciamente evidente, quello con il filo inapparente di un'altra “cronaca” e quindi di un altro intento dell'artista al momento di dare inizio a un nuovo capitolo del suo complicato lavoro:

“Il sole non brillò più, seguì un'era di diluvio. Cadde la più grande pioggia nella memoria di Johnny : una pioggia nata grossa e pesante, inesauribile, che infradiciò la terra, gonfiò il fiume a un volume pauroso (“la gente smise d'aver paura dei fascisti e prese ad aver paura del fiume”) e macerò le stesse pietre della città.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.