Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see definitions for highlighted words…

PEP-Web Tip of the Day

Some important words in PEP Web articles are highlighted when you place your mouse pointer over them. Clicking on the words will display a definition from a psychoanalytic dictionary in a small window.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Ferrari, A. (1983). Relazione analitica: sistema o processo?. Rivista Psicoanal., 29(4):476-496.
   

(1983). Rivista di Psicoanalisi, 29(4):476-496

Relazione analitica: sistema o processo?

Armando Ferrari

Per necessità di chiarezza riprenderemo il discorso sulla Relazione Analitica (A. Ferrari; E. Garroni, 1979) partendo proprio dalle possibili, e in parte note, differenze e somiglianze tra Relazione Analitica (RA) e Relazione Comune (RC). Possiamo cominciare con il dire che in una RC i partecipanti sono presenti in quanto portatori di un comportamento già costituito e, ogni variazione di questa relazione sembra che sia, in linea di massima, interpretabile come uno specifico adattamento. Potremmo avere allora un equilibrio nella RC che può riferirsi ad una intesa, ad una comprensione (gruppo e cultura) con possibili aggiustamenti entro certi limiti, o la negazione degli elementi conflittuali anche con il ricorso alla finzione. Oppure, caso limite, una RC che neppure si stabilisce.

Per quanto riguarda invece una RA i partecipanti di questa relazione non abbandonano semplicemente i loro modelli anche a livelli specifici, quindi in senso scientifico, ma li lasciano sullo sfondo, non per escluderli, anzi appunto perché essi possono delimitare l'orizzonte entro cui una RA può avere luogo.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.