Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see papers related to the one you are viewing…

PEP-Web Tip of the Day

When there are articles or videos related to the one you are viewing, you will see a related papers icon next to the title, like this: RelatedPapers32Final3For example:

2015-11-06_09h28_31

Click on it and you will see a bibliographic list of papers that are related (including the current one). Related papers may be papers which are commentaries, responses to commentaries, erratum, and videos discussing the paper. Since they are not part of the original source material, they are added by PEP editorial staff, and may not be marked as such in every possible case.

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Canestri, J. (1985). Nota introduttiva al lavoro di Jaime Szpilka. Rivista Psicoanal., 31(1):32-33.

(1985). Rivista di Psicoanalisi, 31(1):32-33

NOTE

Nota introduttiva al lavoro di Jaime Szpilka

Jorge Canestri

La Rivista di Psicoanalisi pubblica in questo numero la traduzione del lavoro del 1981, inedito, del Dott. Jaime Szpilka intitolato: “Edipo precoce, effetto retroattivo (Nachträglichkeit) e conflitto psichico”. L'autore, psicoanalista di lingua spagnola, è nato a Varsavia nel 1937. Ha conseguito la laurea in medicina e la specializzazione in psichiatria nell'università di Buenos Aires. Ha compiuto la sua formazione come psicoanalista nella Asociació Psicoanalitica Argentina, della quale è membro ordinario con funzione didattica dal 1973. È stato presidente della suddetta Società dal 1974 al 1976. È autore di vari libri di psicoanalisi — “Bases para una psicopatologìa psicoanalìtica” (Basi per una psicopatologia psicoanalitica), “Teoria psicoanalitica y esquemas referenciales” (Teoria psicoanalitica e schemi di riferimento) e “La realización imposible” (La realizzazione impossibile) — ed anche di numerosi articoli. Dal 1977 vive e lavora a Madrid.

Questo articolo è una riflessione intorno al noto concetto di “nachträglichkeit” freudiano, termine tradotto in francese come “après-coup” e reso in italiano (nel Vocabolario della Psicoanalisi di Laplanche e Pontalis) come: posteriore o posteriormente. Già nell'edizione inglese dell'opera freudiana — la Standard Edition — si può vedere che la traduzione di “nachträglichkeit” come “deferred action” (azione differita) rende in modo incompleto il senso del vocabolo tedesco (come del resto accade con la traduzione in altre lingue di molti termini freudiani). La dizione ‘azione differita’ trasmette uno dei sensi possibili della parola in questione, soprattutto se si fa riferimento, come fa Strachey, al concetto d'isteria da ritenzione, ma anche in questo caso si rischia di confondere il concetto di “nachträglichkeit” con quello di abreazione.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.