Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly return to the issue’s Table of Contents from an article…

PEP-Web Tip of the Day

You can go back to to the issue’s Table of Contents in one click by clicking on the article title in the article view. What’s more, it will take you to the specific place in the TOC where the article appears.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Riolo, F. (1987). “Proton pseudos” Dal pensiero isterico al pensiero analitico. Rivista Psicoanal., 33(3):397-412.

(1987). Rivista di Psicoanalisi, 33(3):397-412

“Proton pseudos” Dal pensiero isterico al pensiero analitico

Fernando Riolo

L'isteria è nel giusto quando ripristina il significato originario delle parole.

Anzi… forse essa non ha affatto preso l'uso linguistico a modello, piuttosto l'isteria e l'uso linguistico attingono a una fonte comune. (S. Freud, 1895).

Esistono segni per mentire e segni per dire la verità. Sembra che dobbiamo ascrivere ai primi ancor più che ai secondi la nascita di ogni discorso.

Vorrei illustrare come la formazione isterica sia una costruzione a partire da un primo segno “falso”. E come la psicoanalisi si costituisca a sua volta come un “deuteron pseudos”, in rapporto speculare al primo e volto a risolverlo.

Emma è lo pseudonimo di una giovane donna isterica. Di lei non sappiamo nulla, se non quel poco che ci dice Freud. E cioè che, tra gli altri sintomi, soggiace a quello di non potere entrare in un negozio da sola, pena lo scatenarsi di una crisi.

“A fondamento di questo, essa pone un ricordo che risale all'età di dodici anni, poco dopo la pubertà.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.