Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To receive notifications about new content…

PEP-Web Tip of the Day

Want to receive notifications about new content in PEP Web? For more information about this feature, click here

To sign up to PEP Web Alert for weekly emails with new content updates click click here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Muscetta, S. Parisi, M. Rossi, P.L. Seganti, A. (1989). Introduzione: Gli affetti nello sviluppo e nel trattamento psicoanalitico. Rivista Psicoanal., 35(4):889-909.

(1989). Rivista di Psicoanalisi, 35(4):889-909

PANEL: TEORIA DEGLI AFFETTI E TECNICA PSICOANALITICA

Introduzione: Gli affetti nello sviluppo e nel trattamento psicoanalitico Language Translation

Sergio Muscetta, Marina Parisi, Pier Luigi Rossi e Andrea Seganti

Nel riconsiderare il tema degli affetti che dagli anni ‘70 sono oggetto di un rinnovato interesse di studio, è di prammatica ricordare con Rapaport (1953) che non ne abbiamo una trattazione sistematica. E, d'altra parte, è noto che è proprio in questo campo che la psicoanalisi può vantare una priorità di interessi. Gli psicoanalisti hanno da sempre condiviso la constatazione che non possono esserci significative trasformazioni del paziente nel corso del trattamento che non passino attraverso l'elaborazione degli affetti di transfert e che non è pensabile un'utilità della ricostruzione (o della costruzione) del passato del paziente non accompagnata da una parallela esperienza affettiva.

È

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.