Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To copy parts of an article…

PEP-Web Tip of the Day

To copy a phrase, paragraph, or large section of an article, highlight the text with the mouse and press Ctrl + C. Then to paste it, go to your text editor and press Ctrl + V.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Rossi, P.L. (1992). Arnold H. Modell Psicoanalisi in un nuovo contesto Cortina, Milano, 1992, 242 pagine, lire 38.000.. Rivista Psicoanal., 38(4):1139-1149.
   

(1992). Rivista di Psicoanalisi, 38(4):1139-1149

RECENSIONI

Arnold H. Modell Psicoanalisi in un nuovo contesto Cortina, Milano, 1992, 242 pagine, lire 38.000. Language Translation

Review by:
Pier Luigi Rossi

Nel corso degli anni settanta, dopo il suo Amore oggettuale e realtà, già noto in Italia, Modell ha scritto quasi tutti i lavori che sono raccolti in questo volume. Il “nuovo contesto” di cui qui si parla è quello di una psicologia “bipersonale”, adeguata a rappresentare il carattere anch'esso bipersonale della situazione analitica. Peraltro l'Autore non si presenta sulla scena come propagandista di nuovi paradigmi; non si allarmi perciò il lettore che fosse arrivato a sazietà e non tema di perdere il suo tempo. Si potrebbe dire senz'altro che il nuovo contesto è quello in cui già si trova ad operare l'analista, constatando il cambiamento intervenuto nella sua clientela, dal momento che il paziente dotato di personalità narcisistica non ne costituisce ormai più l'eccezione. Alla descrizione di una nuova realtà clinica, l'Autore unisce poi l'interesse costante per i nodi della teoria che sono rimessi in discussione, sottolineando i limiti del punto di vista strutturale in psicoanalisi. La nostra quasi esclusiva attenzione all'intrapsichico ne esce relativizzata. In un “poscritto sociologico” a conclusione del volume Modell si interroga sulle ragioni del cambiamento clinico, escludendo che si tratti di un mero epifenomeno: è infatti lo stesso processo analitico che differisce, nella personalità narcisistica, da quello tipico del cosiddetto caso classico. Egli trova che una mancata risposta emotiva ed un elevato livello di intrusione hanno avuto importanza nello sviluppo di tale personalità, e ritiene che sia segnalato in questo modo un cambiamento culturale ed il suo impatto sull'io. All'ipotesi della trasmissione indiretta di un cambiamento culturale, attraverso la personalità dei genitori, preferisce quella di una trasmissione diretta sperimentata dall'individuo nel corso dell'adolescenza, che va ad accentuare tratti già esistenti della personalità.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.