Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To convert articles to PDF…

PEP-Web Tip of the Day

At the top right corner of every PEP Web article, there is a button to convert it to PDF. Just click this button and downloading will begin automatically.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cancrini, T. (1993). Fantasie edipiche precoci e controtransfert. Rivista Psicoanal., 39(4):709-720.

(1993). Rivista di Psicoanalisi, 39(4):709-720

Fantasie edipiche precoci e controtransfert

Tonia Cancrini

Come ricorda Hanna Segal nell'Introduzione a The Oedipus complex today “da quando Freud ha scoperto il complesso edipico, questo complesso è stato riconosciuto come il conflitto centrale nella psiche umana” (1989, 1). Se Freud è riuscito a togliere l'intensità e la forza del complesso edipico nella sessualità infantile, la Klein ha saputo evidenziarne gli aspetti più primitivi. Ne La psicoanalisi dei bambini (1932), la Klein sostiene che la frustrazione orale favorisce l'insorgere dei primi impulsi e fantasie edipici (p. 175). Questo ci permette di ipotizzare che ci sia uno stretto rapporto tra l'Edipo precoce e la relazione al seno dei primi mesi. La frustrazione al seno svilupperebbe nel bambino delle fantasie edipiche precoci (il seno assente è con un altro), cariche di rabbia, invidia e gelosia. Poiché si è a livelli molto primitivi la rabbia è collegata al massimo sadismo (Klein 1932) e le fantasie sono di morte: annientamento e disintegrazione dell'altro. Nello stesso tempo l'angoscia è di annientamento e disintegrazione del Sé. Successivamente, in una ulteriore elaborazione della sua teoria, la Klein arriva a connettere l'Edipo con la posizione depressiva, dove c'è una situazione di ambivalenza.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.