Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To share an article on social media…

PEP-Web Tip of the Day

If you find an article or content on PEP-Web interesting, you can share it with others using the Social Media Button at the bottom of every page.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

De Marchi, A. Rossi, P.L. (2002). Penser / rêver, Le fait de l'analyse Paris, Mercure de France, 18,50 euro, 268 pagine. Rivista Psicoanal., 48(2):471-473.

(2002). Rivista di Psicoanalisi, 48(2):471-473

RIVISTE STRANIERE

Penser / rêver, Le fait de l'analyse Paris, Mercure de France, 18,50 euro, 268 pagine

Review by:
Alessandra De Marchi

Pier Luigi Rossi

Penser / rêver si presenta a tutti gli effetti come il primo numero di una nuova rivista: nuovo è il nome, come anche la veste tipografica e la casa editrice; tuttavia è anche il secondo tempo della stessa impresa che ha animato negli ultimi anni Le fait de l'analyse, e Michel Gribinski ne è tuttora il Direttore. Con lui, lo stesso gruppo di psicoanalisti, fra i quali il nostro Alberto Semi.

Nonostante questi colleghi abbiano ricoperto o ricoprano tuttora incarichi nella propria associazione psicoanalitica, la loro rivista si segnala piuttosto per la sua libertà da ogni radicamento istituzionale; se le teorie “politiche” sono un male insidioso della psicoanalisi, il loro desiderio è invece quello di presentarsi individualmente come scrittori di psicoanalisi, nella riconoscibile tradizione di J.B. Pontalis che continua ad avere anche qui una sua Libre chronique. il loro stile non è mai quello accademico; talvolta è stato forse troppo letterario, e questo era certamente un impedimento a raggiungere un più esteso pubblico di lettori fuori dallo stretto ambito culturale francese. Ma per questo verso ci sembra di trovare nella nuova rivista una piacevole novità.

Questo primo fascicolo è dedicato a L'enfant dans l'homme, in un senso che è reso subito chiaro nell'introduzione: “è il bambino nell'adulto che ritrovo quando qualcosa si ripete; ma è il bambino nell'essere umano che incontro ogni volta che è avvenuto qualche cambiamento”.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.