Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use Evernote for note taking…

PEP-Web Tip of the Day

Evernote is a general note taking application that integrates with your browser. You can use it to save entire articles, bookmark articles, take notes, and more. It comes in both a free version which has limited synchronization capabilities, and also a subscription version, which raises that limit. You can download Evernote for your computer here. It can be used online, and there’s an app for it as well.

Some of the things you can do with Evernote:

  • Save search-result lists
  • Save complete articles
  • Save bookmarks to articles

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Goretti, G. (2005). Forme dell'interpretare: Appunti per una recensione. Rivista Psicoanal., 51(2):463-473.

(2005). Rivista di Psicoanalisi, 51(2):463-473

NOTE

Forme dell'interpretare: Appunti per una recensione

Giovanna Goretti

A cura di Paolo Fabozzi, Forme dell'interpretare (Franco Angeli, 2003) raccoglie il pensiero di nove psicoanalisti, geograficamente distribuiti tra Napoli e Milano, su quell'atto di parola psicoanalitica che è l'interpretazione. Un tema che, come sottolinea Fabozzi nell'Introduzione che egli firma, «attraversa l'intero arco temporale della psicoanalisi» (12), che anche entra in relazione con quella che egli chiama «la sua estensione spaziale», cioè con tutti i fondamenti e i mutamenti teorici e clinici della psicoanalisi stessa.

Tra i cambiamenti che hanno accompagnato, nel tempo, l'interpretazione — il cosa interpretare, il quando, il quanto, il come, ma anche, per taluni, il se — dal libro emerge una idea di interpretazione che allontanandosi dal significato che la legava all'attività degli indovini e degli esegeti e dal significato di tradurre (in questo senso — ricorda Fabozzi — la proponeva Freud nel 1913) va acquisendo una dimensione discorsiva, intima e colloquiale. Così Bonaminio scrive, ad esempio, che nel corso dell'ascolto «a un certo punto l'analista decide di proporre un commento, cioè una interpretazione» (27), mentre per Neri e Girelli l'interpretazione è «un modo di entrare nel discorso da parte dell'analista che prende forma di volta in volta con quel certo paziente» (183), e in un esempio clinico di semplice efficacia gli autori ci mostrano un paziente che parla di come si lavano i piatti — acqua calda… acqua fredda… azione del detersivo… pregiudizi…— e un analista che «segue con attenzione, interviene discorsivamente, fa alcune domande» (185). Che le parole di quel paziente possano poi riguardare in via analogica la relazione con l'analista, è una ipotesi che rimane nella mente dell'analista stesso, guida idonea a modulare il calore ottimale del rapporto. Per A.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.