Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To keep track of most cited articles…

PEP-Web Tip of the Day

You can always keep track of the Most Cited Journal Articles on PEP Web by checking the PEP Section found on the homepage.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Di Fasano, D.S. Ferroni, A. (2011). Una salita a scendere: A proposito di… Marta Capuano (a cura di) (2009) Miss Architect. Architetture al femminile Pisa, Edizione ETS, pagine 54, € 12,00. Rivista Psicoanal., 57(3):773-782.
  

(2011). Rivista di Psicoanalisi, 57(3):773-782

Una salita a scendere: A proposito di… Marta Capuano (a cura di) (2009) Miss Architect. Architetture al femminile Pisa, Edizione ETS, pagine 54, € 12,00

Daniela Scotto Di Fasano e Antoinette Ferroni

Da tempo Marta Capuano è intenta a costruire ponti tra la psicoanalisi e l'architettura, cercando intersezioni tra l'arte di interpretare, di costruire e ricostruire specifica della psicoanalisi e l'arte di progettare e creare oltre che ricostruire specifica della architettura. In comune prima di tutto sembrano esserci la capacità di ascolto e la convinzione che ogni processo creativo nasca dalla relazione con ciò che è già stato e ciò che ancora non si conosce.

[…] è probabile che il maggior aiuto che uno psicoanalista può ottenere non lo riceva dal suo analista, o dal suo supervisore, o dal suo insegnante, o dai libri che può leggere, ma dal suo paziente. […] Ecco perché è così importante che noi siamo capaci di udire, vedere, odorare, perfino sentire emotivamente che informazione sta cercando di farci pervenire il paziente (Bion, 1983, 10).

Bion sottolinea, con queste parole, l'importanza di un modo materico, materiale, di stare al mondo e di porsi in relazione, perfino in ambiti da cui secondo molti i corpi degli interlocutori sono fin troppo esclusi allo scopo di privilegiare il contatto tra le menti.

Ci riferiamo ovviamente alla seduta psicoanalitica, in cui analista e paziente si parlano ma non si vedono, né, tantomeno, si toccano. Udire, vedere, odorare, perfino sentire emotivamente, dunque, per com-prendere l'altro, prenderlo con sé.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.