Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see definitions for highlighted words…

PEP-Web Tip of the Day

Some important words in PEP Web articles are highlighted when you place your mouse pointer over them. Clicking on the words will display a definition from a psychoanalytic dictionary in a small window.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Rossi, P.L. (2012). Relazione reale: il metodo oppure la tecnica?. Rivista Psicoanal., 58(1):99-115.

(2012). Rivista di Psicoanalisi, 58(1):99-115

La stanza del dibattito: realtà psichica & metodo psicoanalitico

Relazione reale: il metodo oppure la tecnica? Language Translation

Pier Luigi Rossi

In un qualche momento, dopo la seconda guerra mondiale, nello statuto dell'IPA è comparsa una definizione di «psicoanalisi» tale da far pensare ad una sorta di capovolgimento avvenuto rispetto a quanto Freud aveva già stabilito negli anni Venti. Lo ha rilevato molto recentemente Giovanni Vassalli, analista di Zurigo, mettendo a confronto l'articolo 1 dello statuto IPA con il famoso Junktim di allora (Vassalli, 2008, 767).

La sua osservazione non è in realtà del tutto nuova - era già stata fatta ad esempio da un analista lacaniano (Safouan, 1983, 30) - ma cade ora in un momento molto opportuno, oggi che siamo sollecitati a ripensare i fondamenti della psicoanalisi freudiana, cioè il metodo, ed a confrontarli con le nostre difficoltà.

Possiamo anche aggiungere a questo una comprensione diversa del modo freudiano di ragionare. Oggi lo studio del materiale che era rimasto non pubblicato, e la lezione di Laplanche nelle sue Problematiche (1980), ci fanno leggere con una diversa attenzione quello che avrebbe dovuto esserci già noto.

Nello Junktim di Freud, dunque, troviamo che: «Psicoanalisi è il nome: 1) di un procedimento per l'indagine di processi psichici cui altrimenti sarebbe pressoché impossibile accedere; 2) di un metodo terapeutico (basato su tale indagine) per il trattamento dei disturbi nevrotici; 3) di una serie di conoscenze psicologiche acquisite per questa via che gradualmente si assommano e convergono in una nuova disciplina scientifica» (Freud, 1922, 430).

Nel

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.