Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see definitions for highlighted words…

PEP-Web Tip of the Day

Some important words in PEP Web articles are highlighted when you place your mouse pointer over them. Clicking on the words will display a definition from a psychoanalytic dictionary in a small window.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Valdrè, R. (2012). Pulsioni di morte e loro destini: Per rilanciare un tema dibattuto. Rivista Psicoanal., 58(3):605-626.

(2012). Rivista di Psicoanalisi, 58(3):605-626

Pulsioni di morte e loro destini: Per rilanciare un tema dibattuto

Rossella Valdrè

L' è il dì di mort. Alegher!

[È il giorno dei morti. Allegri!]

D. Tessa (1917)

La pulsione di morte: un ritrovato interesse? Dalla sua comparsa nel 1920 in Al di là del principio del piacere, è noto che il concetto di pulsione di morte (Todestrieb), nella precisa accezione freudiana di «principio del Nirvana» (Freud, 1920, 241), ha da sempre suscitato perplessità e divisioni nella comunità psicoanalitica. Questo non sorprende di certo: «come ammettere l'idea che la morte sia attivamente all'opera nell'essere vivente» (Le Guen, 1989, 536, trad.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.