Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see definitions for highlighted words…

PEP-Web Tip of the Day

Some important words in PEP Web articles are highlighted when you place your mouse pointer over them. Clicking on the words will display a definition from a psychoanalytic dictionary in a small window.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Colombi, L. (2013). 26° Congresso FEP 2013: Basilea, 21-24 marzo 2013. Rivista Psicoanal., 59(2):523-528.

(2013). Rivista di Psicoanalisi, 59(2):523-528

Cronache

26° Congresso FEP 2013: Basilea, 21-24 marzo 2013

Laura Colombi

Dal 21 al 24 marzo si è svolto a Basilea il 26° Congresso annuale della FEP. Un Congresso che, oltre che per il potenziale evocativo del tema «Formlessness: Deformation, trasformation», si è caratterizzato per l'ottima ospitalità offerta dalla Società Svizzera di Psicoanalisi (di lingua francese e tedesca). Un Centro Congressi molto funzionale, un tesserino offerto ai congressisti per muoversi senza impacci sui mezzi di trasporto della città e interessanti iniziative sociali(tra cui la visita guidata alle strutture architet-toniche del nuovo Novartis Campus e quella alla fondazione Beyeler, progettata da Renzo Piano), hanno permesso di godere appieno non solo dei contenuti congressuali, ma anche dei molti stimoli artistici che la città può offrire.

Una cornice che ha fatto rendere al massimo gli scambi tra colleghi che venivano da vari paesi, europei ed extraeuropei.

Qualche numero per orientarsi: 597 i partecipanti, di cui 86 candidati; 189 tra speaker, discussant e chair, distribuiti nelle numerose relazioni, panel, forum, working parties e presentazioni individuali, che costituiscono il format congressuale. Buona la presenza italiana che, con i suoi 62 iscritti (di cui: 4 candidati e 19 membri impegnati attivamente in differenti ruoli) ha rappresentato - dopo la German Ass. - la Società più numerosa al congresso. Tra i dati da notare l'oscillazione del numero di candidati iscritti per Società: da un massimo di 38 (sui 129 iscritti della Swiss Soc.), a un minimo di 0 tra i 22 iscritti della British Soc.

Una partecipazione che, nonostante la flessione rispetto ai precedenti Congressi, di Parigi e Copenhagen, ha comunque garantito lo svilupparsi di un panorama articolato.

Il tema scelto, proprio per le aperture di lettura cui si prestava, è stato declinato a diversi livelli teorici e di modelli, dialogando anche con altre discipline, come nella Tavola Rotonda «Formlessness between art and psychoanalysis», o nel Panel «Mirrors on the screen» in cui cinema e psicoanalisi si sono incontrati negli interventi di S. Diena e G.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.